Magie d’estate 2 – In ufficio

Ed ora i punti dolenti delle “magiche giornate di sole”!

Ambientazione: ufficio…
Tutti i lavoratori arrivano la mattina, chi alle 7, chi 8, chi alle 9, carichi dell’energia sprigionata dal sole del nuovo giorno assolato, ma fresco al punto giusto.
Come formichine rinchiuse nel loro formicaio gli impiegati iniziano a lavorare e producono, producono e producono a volontà, anche più del solito, grazie alla magica giornata, carichi come pile duracel appena comprate.

Paricolare dell’ufficio: lavoratori…
E’ agosto, in un ufficio a caso, in città, pieno di lavoratori simil impiegati ma chiamati, con quel nome che terrorizza i genitori più di un viaggio nell’africa nera , ATIPICI, si lavora dopo la pioggia.
La scala gerarchica delle aziende atipiche dovete sapere è particolare, non ben definita, i lavoratori si sentono tutti uguali, possono gestire il loro tempo a progetto, le loro ferie senza dipendere da nessuno, come vogliono, l’importante è la persecuzione dell’obiettivo, la conclusione del progetto, il ricavo economico dell’azienda.

Ed ora l’elemento di disturbo: le ferie…

Ed ora assembliamo le cose…
Siamo in un ufficio di spazio limitato con pile duracel pensanti ad un passo dalle agognate ferie.
Ed è il caos!
Da una parte chi deve organizzare il dopo ferie, dall’altra chi corre per finire un progetto, e ancora chi non ha più nulla da fare e quindi decide di rivoluzionare (tutti gli anni, accipicchia!!!) qualche parte dello spazio comune, magari una stanza oppure l’archivio, e perchè no, il deposito!
E così l’ordine mentale delle altre formichine atipiche viene stravolto. Chi deve organizzare viene coinvolto in una gara a chi decide prima dove mettere le pile di carta A3, chi vuole finire il lavoro viene convocato per una mega abbuffata di carta vecchia da gettare e il tutto in un corri corri generale.

Punto tre….e chi va in ferie a settembre?!?!?! SOB!

Senza Categoria

Astralla View All →

Combatto tutti i giorni perchè questa visione limpida rimanga nelle mie corde, come se lo sguardo fosse sempre quello di un bambino, come un suono puro.

4 Comments Lascia un commento

  1. noi…per ingannare il tempo, facciamo il lancio della fotocopiatrice, il salto in lungo di stampanti, e tiro della tastiera.

    ma quest’anno le ferie, le farò al piano superiore…
    dicono ci sia anche l’estrazione di numeri del proprio cartellino.
    il primo premio, 8 risme di carta da ricopiare a mano…
    jS

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

Non di questo mondo

Nel mio taschino c'è tutto quello che va conservato per non andar perduto.

Zana Aprillia

ONLINE NOTEBOOK

Korean Poetry in Translation

A collection of contemporary Korean poetry in translation

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Quali immagini se non quelle del cuore?

La mia pasticceria

"Non c'è nessun dolce che può accontentare il palato se non è raccontato."

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

il tempo di un caffè

riflessioni leggere in un mondo un po' pesante

Silosoforse

🎼🎹🎧 📸 ✍️ 🧳 musica, fotografia, poesia, viaggi, arte e pura follia🌺

Canzoni. Parole per te. Songs. Words for you.

Songs. Words For You. Racconto di te: che questo tempo mi hai dato. Scrivo di te: che questo tempo mi hai cambiato.

Il Confessionale di Luce Argentea

"Vivere non significa sopravvivere, ma dare energia al mondo e in primis a noi stessi!"

SkyWalk Viaggi

Tailor Made Travel

In viaggio con me

Devi vivere una vita avventurosa per raccontare storie straordinarie

Walking Mirrors

A simple diary of a low-fi walker

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: