Racconto di un pomeriggio di lavoro…

Oggi pomeriggio seminario gratuito informativo della mia azienda per i clienti affetionados!
Stampiamoci sul volto l’espressione gioviale e accondiscendente di chi deve vendere qualcosa…

Gli argomenti…le ultime nuove normative che consentiranno alla mia azienda di guadagnare soldini (più che utili al momento) e le aziende di essere a posto in caso di controlli che richiederebbero, se con esito negativo, molti più soldini nelle casse dello stato…come dire…sempre lo stesso brodo che gira di piatto in piatto!

I relatori, ovviamente tutti laureati, perché il Dott. prima del nome fa figo (con tutto il rispetto per i dottori in linea ;P)…mentre le povere anime ferme alle superiori piantonano le retrovie per bloccare i clienti in fuga ;)!

Inizia il seminario, con le solite defezioni dell’ultimo minuto, e l’agitazione di chi si trova lì, sulla cattedra a parlare…

(Una premessa, assolutamente necessaria…io adoro tenere corsi di formazione…uso forse un po’ troppo le mani per spiegare e parlo a raffica, ma la gente sembra apprezzare, dicono che ho una grande capacità di comunicazione…in tutti i casi sono critica con me stessa come con gli altri…non pensiate che la mia sia puntigliosità gratuita…pago anche io! ;))

Seguono i relatori….
1° relatrice…tecnico, con diversi anni di esperienza in ditta ma caratterialmente una finta sicura…parla piano, si ferma, legge gli argomenti spiegando di sfuggita…ne sa molto di più di quanto sembra…ma il microfono incute timore…
2° relatore…un amministratore…parla con sicurezza ed esperienza, posato, pacato, interessante, il tempo scorre veloce e tranquillo…
3° relatore…un responsabile, che deve mostrare che sa, sempre, con una tecnica infallibile, a scatti, innervosito, innervosente, in modo da non lasciare spazi vuoti che potrebbero mostrare incertezza…
4° relatore…tecnico, persona adorabile, prolisso, è sempre così, ha 15 min di tempo e se finisce l’argomento dopo 40 è un miracolo…teme di non spiegarsi e spesso i corsisti lo definiscono un po’…”troppo pignolo”! Si sente che ci mette il cuore…peccato che a volte esageri!
5° relatrice…tecnico/commerciale…brava, semplice, diretta, gentile qual è, senza fronzoli…l’argomento e il tempo scorrono con facilità…
6° relatore…un capo dei capi…fisico, mezzo genio, che però è davvero troppo oltre quando spiega e solitamente tutti, me compresa, recepiscono la metà, se va bene, dell’argomento…

E ancora le domande di chiarimento che arrivano stiracchiate, “Accipicchia è quasi ora di tornare a casa, basta!” si legge nel volto di chi è seduto nei banchetti da corso che sembrano fatti per adolescenti mancati…

Il seminario è finito, i clienti sono stati comunque ragionevolmente attenti (la cattedra e gli ultimi posti sono le postazioni migliori per scrutare le espressioni), alcuni sono scappati dopo il 4° relatore..altri fuggono al 6°…E gli ultimi, i più resistenti ottengono il premio, l’aperitivo a buffet, con pizzette e salatini, come il dolcetto al bambino che è stato buono…

Poi l’avvicinamento, 4 chiacchiere con questa faccia nota, 2 con questo, 3 con quella…per vendere l’immagine di un’azienda che deve attirare clienti per poter campare, noi.

E infine un saluto ossequioso ai capoccia, non sia mai sia l’unica a non farlo (è una guerra qua!;)), un ciao sorridente ai colleghi e via, verso casa, la giornata commerciale è finita!!!

Posso finalmente togliermi i tacchi e ritornare me stessa…senza fronzoli e geniuna!:)

Presto conto di raccontarvi di corsi, visti dalla parte del docente! E’ bello sapete, ma si vedono delle cose… :))!
Un abbraccio color arcobaleno, cari miei, per ora un inchino e buona serata!

Senza Categoria

Annunci

Astralla View All →

Combatto tutti i giorni perchè questa visione limpida rimanga nelle mie corde, come se lo sguardo fosse sempre quello di un bambino, come un suono puro.

8 Comments Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

Mirtillamalcontentabook

Se accanto alla libreria hai un giardino, allora non ti mancherà nulla! -M. Tullio Cicerone

Etiliyle © -poetry and photography ™

Etiliyle © - la poesia in una fotografia ™

Morgana Dragonfly 🐩✈🌎💖📷📚📝

Live in the present without time

Viaggia con me

Classicista sovversivo, contemplativo con vigore

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

FRANZ

un navigatore cortese

Brezza d'essenza

"Quando scrivo dimentico che esisto, ma ricordo chi sono". (Maria D.)

unapasteisperbene

un diario di bordo alla cannella. come kirk. alla cannella.

Diecimila Miglia

Riflessioni sparse intorno al Mondo

Mauro in Asia

il sud-est asiatico con passione

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

- Si crea ciò che il cuore pensa - @ElyGioia

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

Viaggio al termine della notte

Alla fine della notte c'è un viaggio da iniziare..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: