Sorriso

Sono riuscita finalmente a tirare le fila di un pensiero che mi frulla in testa da un pò.
Mi sono resa conto che nella nostra società non si sorride più. Nessun sorriso al giornalaio che giornalmente ci serve, nessun sorriso alla cassa del supermercato, al casellante dell’autostrada, al barista del bar di fianco all’ufficio. Nessun sorriso allo sguardo che incontriamo per caso per strada, che cogliamo al volo nell’autobus. Nessun sorriso gentile agli sconosciuti.
Io ci provo da tanto a sorridere alla gente. Sorrido alla commessa del negozio, a chi mi consiglia la strada, a chi mi lascia spazio per passare tra la folla, sorrido agli sguardi delle persone che involontariamente incrocio per la via. Sorrido e se è il caso ringrazio e auguro buona giornata. Come cordialità vuole.
Non sempre però mi riesce. Causa la fretta, o i pensieri, o altro. Ma mi sforzo ogni volta di ricordarmi di sorridere. Un educato contatto visivo tra persone. Che una volta era normale ma ora non lo è più..
Che sorpresa e che gioia ogni volta, in risposta al mio sorriso, scorgere nello sguardo che mi specchia un fugace sbalordimento e poi in fondo agli occhi la traccia di un nuovo sorriso…
Ebbene oggi voglio proporvi un gesto. Un passaparola, una catena, la classica buona azione. Voglio proporvi di aiutarmi a cambiare le cose, in un mondo in cui si spegne lentamente il sorriso e si accende oscura la paura.
Vi propongo un sorriso. Non è intimo come gli abbracci, di cui si è tanto parlato. Non costa nulla. E ha un grande potere. Un sorriso. Ad uno sconosciuto che incontriamo per strada e di cui scorgiamo lo sguardo. Un sorriso a chi vediamo ogni giorno e non consideriamo, perchè non rientra nella nostra vita. Un regalo. Un sorriso. Almeno uno, ogni giorno, per ognuno di noi. Ma non un sorriso fasullo, di quelli che spostano i bordi delle labbra verso l’alto e non illuminano lo sguardo. Un sorriso vero.

Vi propongo questo. Passate questo messaggio, l’immagine di seguito, di post in post, di blog in blog, di mail in mail. Accompagnatela come volete, con parole, colori oppure senza null’altro che il vostro sorriso.
Ricordate. Uno al giorno, per ognuno di noi, per generare un sorriso nel volto di un altro. Per scacciare la paura.

E ritornare tutti insieme a rapportarci con le persone senza il timore di mostrare il proprio SORRISO.

Grazie. Passate parola.
Astralla, Lara.
Un sorriso.

Sorriso

Senza Categoria

Astralla View All →

Combatto tutti i giorni perchè questa visione limpida rimanga nelle mie corde, come se lo sguardo fosse sempre quello di un bambino, come un suono puro.

18 Comments Lascia un commento

  1. non sarei così pessimista, io sorrido a tutti e devo dire che sono spesso ricambiata, anzi devo dire che nelle rare giornate buie vengo anche redarguita perchè mi dicono che il mio buonumore è contagioso, insomma mi tocca di fare il pagliaccio per forza
    una risata fragorosa per te
    p.s. ti mando se la ritrovo la versione romanesca della poesia su un sorriso

    Mi piace

  2. X TUTTI…Grazie amici per la partecipazione!

    Stefania…direi che viene piuttosto naturale anche a me…ps. ho visto il tuo post ;)!

    Silvia…Il valore di un sorriso è davvero enorme sì… 😀

    Marinera…beh, un bel sorriso sincero scaccia l’imbarazzo…prova! 😉

    Duss…e io ricambio con un sorriso! Buon giovedì a te e mi raccomando porta avanti il passaparola del sorriso, se ti va, tu che riesci a raggiungere i 130 commenti a post! 😉

    Orso…grazie tesoro mio per la partecipazione!

    Zefi…io so che molti di voi sono persone che sorridono spontaneamente, ma è quello che sento e vedo per strada che vorrei combattere a suon di sorrisi…Buona giornata!

    Un abbracciotto sorridente!

    Mi piace

  3. Un sorriso non costa niente ma da molto. Arricchisce quelli che lo ricevono, senza nuocere a chi lo da.
    Il ricordo di un sorriso puo’ rimanere per sempre.
    Nessuno è cosi ricco da poterne fare a meno,e nessuno è cosi povero da non averne bisogno.
    Non lo si puo’ comprare, rubare, noleggiare perchè acquista il suo valore solo nel momento in cui viene dato.
    Se incontri una persona che non ti d il sorriso ch eti sei meritato, allora sii generoso e dagli il tuo.
    Perchè nessuno necessita cosi tanto di un corriso come chi non lo puo’ dare!!!!!!

    Questo era un mio post di parecchio tempo fa … credo stia bene anche qui 🙂

    Mi piace

  4. Carmen…direi proprio che sono d’accordo con te, ci sta perfettamente! 😉

    Mary… 😀

    Gidi…wow, l’effetto onda! Mi sembra di essere al mare ;)!Ps. Grazie…

    Mad Riot…proprio così 😦 ma possiamo recuperare! 🙂

    Pensiero Folle…sicuramente lo fa sorride a sua volta… 🙂 ps. benvenuto!

    MoMo…triplo smile! 😉

    Buona serata!

    Mi piace

  5. C’è sempre un qualcosa per cui sorridere!
    Un ricordo, un raggio di sole, una situazione buffa, un piatto speciale a cena, pensare che domani sarà meglio e che se non sara’ meglio…non potrà essere brutto per sempre! E’incoraggiante, no?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Atti effimeri di comunicazione

Collage poetici, prosa breve e oggetti sommersi.

adesempiopartire

risposta singola a domande multiple

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Lächeln.

Book of a Fangirl

luca701

Art-Deviantart-3dArt-Fantasyart-Streetart-Illustration-Surrealismo.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Il colibrì

L'Economia e la Politica alla portata di tutti

HSE Tales

Non spiegare, mostra

A big piece of Japan for the beginner

Travel, Japan, Tokyo, Osaka, Hiroshima

Il Re Del Niente

E in mezzo a questo mare cercherò di scoprire quale stella sei… perché io morirei se dovessi scoprire che stanotte non ci sei…

il mondo di shioren

Blog nato per condividere tutto quello che le mie "modeste" doti artistiche mi permettono di fare che siano esse recensioni, disegni, racconti e quant'altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: