Natale nella memoria e nei simboli

Torniamo in tema natalizio, di feste e di doni.
Chiudo gli occhi e vi regalo i simboli del Natale nel mio cuore:
Una berretta rossa con un grande pon-pon sulla cima…
Un albero di Natale, appoggiato a terra, tra i regali, in un’angolo della sala, grande, decorato di palle, rosse, azzurre e oro, con luci bianche e calde e ghirlande dorate…
Un nuovo papà travestito da Babbo Natale…
Un bambino, in piena notte, che si alza pensando sia già mattina, nel giorno di Natale…
Un pettirosso, minuto e rosso, che saltella sulla neve alla ricerca di cibo…
Briciole di pane sulla terrazza per non farlo affamare…
Le luminarie del centro e le vetrine addobbate a festa…
Un pupazzo di neve con il naso a carota, gli occhi neri di sassi e un bacchetto ricurvo per il sorriso…

Il legno caldo dei rifugi di montagna…
Palle di neve e risate di bambini nascosti dietro i cumuli…
Una candela accesa dentro un centrotavola di bacche e agrifoglio decorato, la musica calda di Natale e la tavola imbandita a festa…
I cappelletti in brodo bollenti appena portati a tavola e il loro profumo di casa…
Un cane giallo che scodinzola e gironzola curioso tra i regali…
Uno slittino, una slitta, una discesa di neve…
Lo scorrere tintinnante di un ruscello di montagna…
L’odore ambrato delle lacrime di pino e il pungere degli aghi degli abeti…
Il muschio raccolto in giardino per il fondo del presepe…
Le sculture di ghiaccio a forma di cascata…
La gente che esce di casa per la Messa di mezzanotte…
Il pizzicore della lana dei maglioni…
Un sentiero in un bosco, innevato…
Il sapore della neve che si scioglie sulla lingua…
Le stampe di Natale appiccicate alle finestre…
La voglia di essere felici e di sentirsi bene a Natale…
Gli auguri fatti di cuore guardandosi negli occhi , col sorriso…
I brillantini sparsi qua e là nella preparazione dei biglietti di Natale…

Un camino acceso…

Lo sentite…anche voi…il caldo ricco del fuoco nel camino? 🙂

Natale

Astralla View All →

Combatto tutti i giorni perchè questa visione limpida rimanga nelle mie corde, come se lo sguardo fosse sempre quello di un bambino, come un suono puro.

7 Comments Lascia un commento

  1. Via giù!…

    (Come si dice in toscana quando si cerca di ritrovare le forze fisiche e mentali per fare qualcosa)

    Se proprio ci tieni, ti faccio gli auguri di un felice natale e di uno spettabile anno nuovo.

    Ho capito, devi per forza fantasticare sul natale è più forte di te.

    Ps.: Questo Carnevale però Verrete a Viareggio, almeno per una domenica. Vi scorto io. Ma solo per qualche ora.

    Mi piace

  2. Mary…Grazie mille!
    Ricambio con calore, anche se conto di venire il 25 a fare gli auguri ufficiali! 😉

    Paolo…Sai, io sono cocciuta! No, semplicemente il Natale voglio sentirlo così, senza farmi irretire dai finti indizi di festa. Per Carnevale si può fare certamente,mi farebbe piacere!L’importante è che le domeniche non coincidano con quelle del carnevale da noi, perchè nel paese di Orso ci saremo anche noi su uno dei carri fatto dalle manine di Orso e dei suoi amici! 🙂

    Mi piace

  3. Un “Un cane giallo” credo di non averlo mai visto! Ha problemi di fegato? ahahah 😀

    Ciao carissima, ti faccio i miei migliori auguri di buon natale, di felice anno nuovo e ti auguro che babbozzo natale ti porti amore, gioia e serenità!

    Un bacio!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Lächeln.

Book of a Fangirl

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Style Reveal

Fashion, Beauty and Lifestyleblog.

Il colibrì

L'Economia e la Politica alla portata di tutti

HSE Tales

Non spiegare, mostra

A big piece of Japan for the beginner

Travel, Japan, Tokyo, Osaka, Hiroshima

Il Re Del Niente

E in mezzo a questo mare cercherò di scoprire quale stella sei… perché io morirei se dovessi scoprire che stanotte non ci sei…

il mondo di shioren

Blog nato per condividere tutto quello che le mie "modeste" doti artistiche mi permettono di fare che siano esse recensioni, disegni, racconti e quant'altro.

Nuovi mondi

"La scoperta del mondo è frutto di un rapporto, come quello di un figlio con la madre" L.G.

Life and Run

Se vuoi essere Libero, allora corri!

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: