Domo Mia – Casa Mia

Colori Ardenti

Ritorno dalla Sardegna rinvigorita nell’anima.

In quegli spazi, i meno famosi dell’isola grande, ho scoperto un angolo che forse non credevo esistesse più in questa nostra Italia, tecnologica e cruda, di manifestazioni popolari e di deliri politici.

Abbiamo vissuto 10 giorni in una Terra viva, in un bungalow all’interno della pineta profumata di resina e nella notte sentivamo il rombare delle onde del mare sulla riva.

Muovendoci per i piccoli paesi abbiamo riempito le sporte della spesa in piccoli market, una stanza e poco più, colorate di frutti di stagione e odorose di pane appena sfornato…piccoli negozi di alimentari tanto simili ai negozi delle nonne..spazzati via dai grandi iper, plastica e di tutto un pò, senza fantasia…

Nelle strade belle, dritte e ben tenute, dentro le estese pianure, abbracciate nel cerchio delle montagne, abbiamo arrichito i nostri sguardi di puro ossigeno, terra, animali da pascolo e lo speziato odore degli arbusti di mirto e di liquerizia, regione povera ma ricca, nella sua Terra si sente ancora l’antico pulsare del suo sangue…

E il mare, in quel nascosto angolo di Sardegna, che è saturo di tesori, chicchi di riso per spiaggia e sassolini dai mille colori, pacate trasparenze di luce mescolate al dissetante moto delle grandi onde colorate di ghiaccio.

Nelle serate lungo la costa, accarezzati dai tramonti e senza vizi nè eccessi, solo pochi rumori per godere appieno del battito del nostro amore, ci ha accompagnato costante la lingua di Sardegna e le sue canzoni di sottofondo, tanto per ricordarci sempre, come rintocchi di campana, che la Terra è la nostra Casa, le larghe distese di Campi i nostri caldi giacigli e il mare, quel mare, una  grande avventura…

Gli sguardi della gente sarda mi hanno lasciato rispetto e coraggio, pacatezza e conoscenza. Nessuna paura.

Ho sempre adorato la gente di Sardegna, irriucibili e forti come gli arbusti selvatici, aggrappati alla terra, che lottano per l’acqua e ricoprono le larghe piane.

Devono essere fieri di avere conservato gelosamente quei grandi Tesori, la loro Terra, le loro Origini.

Sono tornata a casa rinfrancata da questa nuova consapevolezza, mescolata alla sempre viva e pulsante presenza dell’amore della mia Vita.

Vi lascio oggi con una frase di una canzone dei Tazenda, bravissimi e ottimi rappresentanti delle loro origini attraverso le loro canzoni, orfani di un artista come Andrea Parodi, ma sempre meravigliose impronte della loro Terra e dei suoi grandi ideali.

   Da Pitzinnos in sa gherra/Bambini in guerra

Fintzas a cando sa pena
Su mundu in sas manos at a aere
Ischida∙ticche in bona lena
Fortzis gia giuches su chi cheres
Fino a quando il dolore
Avrà il mondo nelle mani
Svegliati di buona lena
Forse hai già quello che vuoi

  

Amore Colori Estate Intuizioni Magia Natura Personalità Ricordi Sensazioni Silenzio Tempo Vita

Astralla View All →

Combatto tutti i giorni perchè questa visione limpida rimanga nelle mie corde, come se lo sguardo fosse sempre quello di un bambino, come un suono puro.

9 Comments Lascia un commento

  1. Duss…bello risentirti…E’ sempre come un ennesimo ritorno a casa!!!
    😀

    Zefi…provvederò a leggerlo….di certo in tutti i casi l’aria di quella terra mi rimarrà nel cuore… 🙂

    Dottore….che dire….lo dicevo io che adoro la gente di Sardegna! Come dire…non potevi esserne l’esempio migliore! :D! E’ una bella sorpresa…. Spero di avere rappresentato bene quella tua terra tanto intima e viva!

    Alberto…Grazie per la canzone!!! 😉

    A tutti un abraccio profumato di mirto!!! A proposito di mirto…io non lo sapevo…Esiste anche il mirto bianco!!!Ed è davvero buono!sisisi!

    Mi piace

  2. Che bella vacanza che deve essere stata! 😛
    Sono io che devo ringraziare te per la pulizia che trasmetti con le tue narrazioni; un vento di speranza con la sensazione di non essere l’unico ad apprezzare certe meraviglie e certi valori. 😉

    Grazie a te, dunque.
    Sempre. Sempre. Sempre… 🙂

    Un abbraccio incantato 🙂

    Mi piace

  3. Mary…bella si…soprattutto dove il turismo non è ancora arrivato! 😀

    Alberto… 😀 😀 😀 L’importante è sapersi legati da un bel sentimento di amicizia, pur se vissuta in rete, no? 😉

    Ape…sono canzoni bellissime….una vera e propria lingua…
    Eccoti il link per sentirla http://it.youtube.com/watch?v=1msK_qv6vII&mode=related&search= …anche se senza traduzione scritta sotto io non l’avevo capita per nulla! 😛
    Personalmente un’altra canzone che adoro è questa… http://it.youtube.com/watch?v=uf35656Ktf0&mode=related&search= …canta il nuovo cantante… chelos/cieli …

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

wwayne

Just another WordPress.com site

Andrea Federici - Travel photographer

My shots around the world

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

La Mia Visione Della Vita

La nostra realtà è un caleidoscopico ed ignoto viaggio onirico

UnUniverso

Un Mondo Migliore

l'arte dei pazzi

a pazziella mman'i criature

MadinChina

Informazioni, curiosità e storie di ordinaria follia direttamente da Pechino

La poesia porta lontano - Poetry goes far away - 🇮🇹

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori, Giusy Brescianini♥ Dodicesimo anno ♥

🇰🇷Francesca in Corea🇰🇷

Una ragazza italiana in Corea del Sud

Atti effimeri di comunicazione

Collage poetici, prosa breve e oggetti sommersi.

adesempiopartire

risposta singola a domande multiple

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Lächeln.

Book of a Fangirl

luca701

DI TUTTO UN PO'

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: