Per i miei GIORNI A COLORI

E’ deciso. E’ il momento.

Per non perdere la SCINTILLA devo allenarmi come un atleta che si prepara alla gara, GIORNO PER GIORNO. Devo fermare il mio tempo. Nuotare nelle mie profondità. Pescare attentamente nell’abisso l’IPERBOLE DI LUCE che porta la poesia.

E’ quest’abitudine, la quotidianità, eppure bella, seppur serena, L’UOMO NERO che spegne dentro, che sbiadisce i colori, come il BOOGYMAN e il BABAU che dorme sotto il letto e riempie di ombre i sogni dei bambini.

Mi mancano i MIEI GIORNI A COLORI, quegli ARCOBALENI DELLA FANTASIA, compagni che spalancavano i miei occhi alla bellezza soffusa della VITA e che mi imponevano a forza, DITA LEGGERE prima ad impugnar la penna, poi a battere sulla tastiera, di SCRIVERE, RIPORTARE, FISSARE sul foglio quei micro particolari nascosti agli occhi dei molti, pena il cuore pesante, lo SGUARDO TROPPO PIENO.

Poi si invecchia, o si cresce che dir si voglia, e la vista diventa opaca, la fantasia contenuta in fasce troppo strette, il tempo poco e la REALTA’ ci invade.

Ma no, MI RIBELLO, li sento ancora nel buio quei colori, quei sogni e la GENIALITA’ dell’IMMAGINAZIONE, che da bambina mi faceva volare sopra i tetti delle case e che ogni tanto, ancora, POESIA DELLA ESISTENZA, ferma ATTIMI nella MENTE per non farmeli MAI dimenticare.

Ma se non ricomincio a fissarle sulla carta, QUELLE IMMAGINI, QUELLE EMOZIONI si perderanno nel tempo, proprio come lacrime nella pioggia

Quindi è il MOMENTO.

Non importa chi, non importa cosa, non importa come, non importa quando.

Come per l’atleta prima della gara è con lo sforzo che si ottiene il risultato, con la PASSIONE, con la VOLONTA’.

Rivoglio i MIEI COLORI!

SI RICOMINCIA A SCRIVERE!

6 pensieri riguardo “Per i miei GIORNI A COLORI

  1. Mi piace molto la tua prosa; intendo proprio il modo in cui scrivi; è avvolgente e scorre dentro come un fiume o come una scia di seta, e lascia impressioni che inizialmente non appaiono nitide, ma che poi decantandosi dal suono delle parole si depositano sul fondo dell’anima e la interrogano; e la fanno crescere.
    Inoltre mi sono riconosciuta moltissimo nel tuo post, nel tempo che manca allo scrivere, nel voler riprendere costi quel che costi… ci sono cose che fanno parte di noi radicalmente, dal profondo; e se per dei periodi le tralasci ti ritrovi a non essere più te stessa; o almeno è quello che sento io dentro me, e che penso volessi significare e trasmettere tu con queste tue parole.
    Ti seguo.
    V

    Mi piace

  2. Ciao V, questo blog oramai esiste da tempo, ma nell’ultimo anno si è ricoperto di polvere sottile, forse a causa della paura di non sapere più cosa dire…
    Le mie parole seguono le emozioni e, quando mi fermo a pensare, mi fanno provare la sensazione – sensazioni ed emozioni proprio così 😉 – di essere davvero percorsa da un fiume caldo che vuole uscire. E mi rendo conto di essere sempre io…
    Grazie per le tue parole.
    A presto.
    L

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...