A volte il GESSO è la scelta migliore

Sono come PASTA nelle mani della VITA

Mi plasma e mi trasforma

Ma la MATERIA non perde mai il proprio SPAZIO.

In questo modellarmi continuamente 

divento ELASTICA, divento RESISTENTE

come una GINESTRA.

Nasco granito

Voglio diventare creta, o GESSO, magari.

Per sfaldarmi, disperdermi

Ma CONTROLUCE 

Non dimenticare il mio riflesso.

 E come polvere occupare ogni angolo, 

Perché NON MOLLO MAI.

Ma soprattutto

è troppo secco, troppo LUGUBRE,

il suono della pietra più dura 

quando lo scalpello della sofferenza 

colpisce nel punto di rottura.

Mi stringe il cuore, rimbomba di VUOTO.

Non ha SOLUZIONI.

Blogroll Cambiamenti dolore famiglia felicità Libertà Paura Personalità Respiro Sensazioni Silenzio Vita

Annunci

Astralla View All →

Combatto tutti i giorni perchè questa visione limpida rimanga nelle mie corde, come se lo sguardo fosse sempre quello di un bambino, come un suono puro.

2 Comments Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

La leggerezza dell' anima

L'anima è leggera... quanto leggeri siano noi

L'Oriente è rosso

Luoghi, tradizioni e curiosità dall'Estremo Oriente

Pronte che si viaggia

Libere di scoprire il mondo in solitaria

Cuori e Ciliegie

“.. anche se incontrassi un angelo direi non mi fai volare in alto quanto lei”

Tramedipensieri

Lo scritto non arrossisce.

Nodi.Arsi.Sotto.La.Pelle

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

caterinarotondi

Se non combatti per costruire la tua vita non ti rimarrà niente

Il mio vivere in poesia

Se le mie parole potessero essere offerte a qualcuno questa pagina porterebbe il tuo nome. (Antonia Pozzi)

wwayne

Just another WordPress.com site

Andrea Federici - Travel photographer

My shots around the world

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

La Mia Visione Della Vita

La nostra realtà è un caleidoscopico ed ignoto viaggio onirico

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: