Cotto a puntino

E allora ho ricominciato a studiare inglese…

Avevo “frequentato” questa lingua anni fa, durante e dopo la scuola, ma come molti della mia generazione non ne ho mantenuto la memoria, probabilmente a casa dell’inutilizzo.

Ora interessi e lavoro, oltre alla mia colossale testardaggine, mi impongono di riprenderne possesso.

E dopo qualche lezione la memoria sta tornando… la sensazione è simile all’osservare una pozza d’acqua e scorgervi dei pesci colorati o, meno romantico e più terra terra, come guardare il brodo bollire sul fuoco e vedere venire a galla i cappelletti… 

Ecco, oggi l’inglese è il mio cappelletto.

È cotto a puntino e la fame non fa che aumentare.

Allegria Cambiamenti Desiderio felicità gioia Intuizioni Libertà pensieri Personalità Ricordi risate

Astralla View All →

Combatto tutti i giorni perchè questa visione limpida rimanga nelle mie corde, come se lo sguardo fosse sempre quello di un bambino, come un suono puro.

15 Comments Lascia un commento

    • In realtà ci sono stata un mese anni fa, ma poi tornata in Italia i ricordi linguistici sono volati via come foglie…. è tempo di farli tornare e di legarli strettamente con viaggi e utilizzo, che siano giornali, film o qualche chiacchiera con amici. Buona serata!

      Mi piace

  1. Da me ci sono le orecchiette, ma l’immagine è molto carina . Imparare le lingue è una cosa che appaga perché ti rende un po più libero . Come avere una cassettiera di tanti cassetti davanti, ma chiusa a chiave. Ogni tanto trovi una chiave e ne apri uno. Pensavo imparassi il coreano!!! 🙂

    Piace a 1 persona

    • 😁verissimo il discorso dell’appagamento. L’inglese mi serve, anche per lavoro, e non posso continuare ad appoggiarmi a colleghi più dotati di memoria di me. Per il coreano ho cercato (ovviamente 😂), ma per ora nella mia zona non ho trovato nulla. Allora mi sono rivolta verso il mio primo amore, il Giappone. Mercoledì inizio anche il corso di giapponese, anche solo per avere un’idea di come girano gli ideogrammi….😆😆😆😆

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

The Japanese Dreams

Tutto ciò che sai o che credevi di sapere sul Giappone

Japan Dream

"La strada è sempre decisa, non però in senso fatalistico. Sono il nostro continuo respirare, gli sguardi, i giorni che si susseguono a deciderla naturalmente." Banana Yoshimoto - “Kitchen”

Japan Italy Bridge

digital communication and social media management between Japan and Italy

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

Non di questo mondo

Nel mio taschino c'è tutto quello che va conservato per non andar perduto.

Zana Aprillia

ONLINE NOTEBOOK

Korean Poetry in Translation

A collection of contemporary Korean poetry in translation

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Quali immagini se non quelle del cuore?

La mia pasticceria

"Non c'è nessun dolce che può accontentare il palato se non è raccontato."

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

il tempo di un caffè

riflessioni leggere in un mondo un po' pesante

Silosoforse

🎼🎹🎧 📸 ✍️ 🧳 musica, fotografia, poesia, viaggi, arte e pura follia🌺

Canzoni. Parole per te. Songs. Words for you.

Songs. Words For You. Racconto di te: che questo tempo mi hai dato. Scrivo di te: che questo tempo mi hai cambiato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: