Malinconico Autunno

1-215

Piove,
mentre i bambini ridono tra gli schizzi nei loro impermeabili gialli
ed un vecchio ingobbito sotto l’ombrello stinto passeggia lento stringendo al guinzaglio un cane con neri occhi opachi.
Piove,
tamburellano le gocce gonfie scendendo dal cielo
e spaccano il lucido riflesso delle pozzanghere.
Piove,
la muffa abbranca affamata i muri delle case
nel tempo in cui l’umidità trafigge il bersaglio delle ossa stanche che hanno già dimenticato il sole.
Piove
nel mentre una foglia ingiallita cade mesta a terra vorticando
un altro attimo grava sulle spalle,
un vecchio giorno chiude la porta e svanisce
lasciando umide impronte indistinte come la pioggia sulla terra bruna.

Nati per essere liberi

20161001_132733

Semplice destino di albero,
insieme ad altri alberi,
che nascono e crescono
più vicini al cielo, piantati nella terra.
Radici che si toccano,
si accarezzano e lottano,
si avvinghiano e si ribellano.
Limpida vita di albero
che balla al ritmo delle stagioni
accoglie la pioggia come un dono
la neve che fa da coperta
e il sole è nettare di miele.
E noi umani sempre più distanti,
che neppure rammentiamo il suono del vento tra le sue foglie.
Triste vita dell’uomo di oggi
Cosi povera
Così lontana
Da questa NATURA CHE RESPIRA.

La vendemmia

20160924_144927

Tra maree di acini

grossi grappoli carnosi 

e l’odore di zucchero

La famiglia si raccoglie attorno alle viti feconde

con sulle labbra un sorriso e il canto.

La vendemmia avvolge settembre

come una mamma che

stringe tra le braccia un bambino gioioso

con le gote arrossate dal sole.

Halloween – in ritardo…

Questo Halloween è stato bello.
Zucche intagliate illuminate sulla porta di casa, la sera della festa siamo stati un pò impegnati.
Orso ha fatto il mostro scherzetto dei bimbi del quartiere, andando con loro a suonare i campanelli…. E io dietro a controllare… 🙂
La mia prima zucca!
Questi gli ingressi delle case, il giorno dopo….

La festa dei frutti dimenticati

Oggi vi vorrei parlare della festa che fanno qua vicino al mio paese, ogni autunno…E’ la festa dei frutti dimenticati.

Bellissima idea per godere dei colori autunnali è utilissima per riscoprire quei sapori di una volta che oramai non ricordiamo quasi più e, anzi, per alcuni sono del tutto sconosciuti.

Sorbe, corbezzoli, nespole, mele della rosa, giuggiole e chi più ne ha più ne metta vengono esposte e mostrate in tutto il loro rigoglio. Ed sono bellissimi frutti, e sapori dolcissimi, davvero.

Per farvi capire l’atmosfera e magari invogliarvi per il prossimo anno, se siete in zona, vi lascio un link, quello di antenna306 radio locale di Casola Valsenio, che pubblica per l’occasione un ottimo video dell’evento.

Poi però sappiatemi dire che ne pensate, mi raccomando ;)!